Siria. Scambio di accuse fra membri dell’opposizione

Damasco

Scambio di accuse fra esponenti dell’opposizione.  Ieri, lunedì 27, a Damasco si sono riuniti per la prima  volta, pubblicamente,  gli esponenti dell’opposizione interna siriana che vogliono cercare una  “transizione pacifica verso la democrazia” attraverso “dialogo nazionale” proposto dal regime.  Circa 200 personalità e intellettuali  tra i quali Aref Dalila, Micheal Kilo, Mazen Darwish,  Fayez Sara.  Durante la riunione Siria per tutti in uno stato democratico e civile,  il regista Nabil al Maelh ha affermato: “L’opposizione dovrebbe agire nel rispetto delle istituzioni” e ancora “non chiederò la caduta del regime finché è aperto ai cambiamenti”.

Dura replica dell’opposizione  siriana all’estero che  ha accusato  gli organizzatori di essere “manipolati dal regime”.  Contro-accusa dei membri dell’opposizione  interna che hanno dichiarato: “l’opposizione  siriana estera che ha partecipato alla riunione di Antalia e  di Bruxelles  ha preso una posizione simile a  quella dei Paesi occidentali.  Una posizione a  sfavore della Siria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Istirahah, pausa, relax

Il Blog è in Pausa… i contenuti (Post e Archivio) sono comunque sempre raggiungibili e il Blog è navigabile!